side-area-logo

INFERTILITA’ MASCHILE E FEMMINILE

Determinanti risultano, nell’infertilità di coppia, le indagini di laboratorio per comprenderne le cause.

Nell’Uomo

Indagini di Laboratorio

  • Valutazione Endocrinologica;
  • Valutazione Infettivologica;
  • Spermiogramma e Spermiocoltura.

Valutazione endocrinologica
Tramite il prelievo ematico viene effettuata la valutazione ormonale basale di:

  • FSH (follicle-stimulating hormone) ormone follicolo-stimolante;
  • LH (Ormone Luteinizzante);
  • TSH (o E2);
  • Testosterone;
  • Androstenedione;
  • DHEAS;
  • SHBG (globulino che lega gli ormoni sessuali);
  • Insulinemia

Valutazione infettivologica
Il tampone uretrale permette di identificare l’eventuale presenza dei microrganismi responsabili di infezioni alle basse vie urinarie. Il test si avvale di un semplice e sottile bastoncino cotonato, simile ad un cotton-fioc, da inserire attraverso il meato uretrale (orifizio esterno) per circa 1-2 cm nell’uomo. Il tampone viene poi rigirato delicatamente per qualche secondo, al fine di raccogliere un certo quantitativo di cellule ed essudato.

E’ possibile effettuare il tampone direttamente al laboratorio, senza prenotazione:

dal lunedì al venerdì dalle h 07.30  alle 11.30

Sabato                          dalle h. 08.00 alle 11.00

Attualmente, in ambito infettivologico, le indagini di Biologia Molecolare risultano le più avanzate ed accurate tecniche laboratoristiche per diagnosticare una infezione a carico dell’apparato urogenitale maschile e femminile. Si effettuano tramite un semplice tampone uretrale, che può essere effettuato presso il nostro laboratorio (vedi sezione Biologia Molecolare), per la ricerca di Human Papilloma Virus e Patogeni Sessualmente Trasmessi.

Spermiogramma e Spermiocoltura
Il campione raccolto viene sottoposto inizialmente a una valutazione “macroscopica” per la determinazione di alcune caratteristiche fisico-chimiche, in particolare l’aspetto, il volume, il pH, la viscosità e la fluidificazione. Successivamente viene effettuata la valutazione microscopica per la determinazione di concentrazione, motilità e morfologia degli spermatozoi.

La Spermiocoltura permette l’identificazione di microrganismi patogeni responsabili delle infezioni alla prostata ed alle basse vie urinarie.

Preparazione del Paziente alla spermiocoltura/spermiogramma:  raccogliere l’eiaculato dopo 3/5 giorni di astinenza nell’apposito contenitore sterile. Non lavarsi i genitali con detergenti dalla sera prima. Nel caso specifico dello spermiogramma, consegnare il campione entro i 20 minuti successivi alla raccolta, mantenendo il campione in caldo. Nel caso specifico della spermiocoltura, il paziente non deve aver assunto antibiotici e/o antimicotici da almeno 5 giorni.

Nella Donna

Indagini di Laboratorio

  • Valutazione Endocrinologica;
  • Valutazione Riserva Ovarica:
  • Ormone AntiMulleriano;
  • Valutazione Infettivologica

Valutazione endocrinologica
Tramite prelievo ematico, da eseguire il 2° o 3° giorno del ciclo mestruale, vengono effettuati i seguenti dosaggi ormonali:

  • follicolo-stimolante;
  • LH (Ormone Luteinizzante);
  • 17 beta Estradiolo (o E2);
  • Prolattina.

Nel caso in cui ci sia il sospetto della Sindrome dell’Ovaio Policistico ai precedenti vanno aggiunti i seguenti dosaggi ormonali  per valutare il funzionamento delle ovaie:

  • Testosterone;
  • Androstenedione;
  • DHEAS;
  • SHBG (globulino che lega gli ormoni sessuali);
  • Insulinemia.

Valutazione ormone Anti-Mulleriano
Il dosaggio dell’AMH si può effettuare in qualunque giorno del ciclo mestruale ed anche in gravidanza tramite un prelievo emeatico.
Il valore dell’AMH (Anti-Müllerian Hormone) esprime la riserva ovarica, è quindi utilizzato come marcatore dell’età ovarica. Il numero dei follicoli primordiali decresce progressivamente durante la vita di una donna.
I valori di AMH si riducono consensualmente alla riduzione dei follicoli ovarici per cui la sua misurazione può dare un’idea di quale sia la riserva ovarica di una donna.

Valutazione infettivologica
Il tampone vaginale è un esame specifico che permette di identificare l’eventuale presenza nell’apparato genitale femminile di microrganismi patogeni e di individuare l’antibiotico o antimicotico efficace per “combattere” l’infezione. Solo dopo aver individuato con precisione il microrganismo responsabile dell’infezione, infatti, il ginecologo è in grado di prescrivere una cura efficace (antibiotici o antimicotici).

Il tampone permette anche l’identificazione della clamidia, insidioso e diffuso microrganismo responsabile delle infezioni tubariche.

L’esame è estremamente semplice, necessita del prelievo di una piccola quantità di secrezione vaginale. E’ possibile effettuare l’esame direttamente presso il laboratorio senza bisogno di prenotazione:

dal lunedì al venerdì dalle h . 07.30 alle 11.30

il sabato                        dalle h. 08.00 alle 11.00

Attualmente, in ambito infettivologico, le indagini di Biologia Molecolare risultano le più avanzate ed accurate tecniche laboratoristiche per diagnosticare una infezione a carico dell’apparato urogenitale maschile e femminile. Si effettuano tramite un semplice tampone cervicale uterino che può essere effettuato presso il nostro laboratorio (vedi sezione Biologia Molecolare),  per la ricerca di Human Papilloma Virus e Patogeni Sessualmente Trasmessi.